Mercatini di Natale Napoli 2019

L’atmosfera magica e vivace del Mercatino di Natale al Museo Nazionale
Ferroviario di Pietrarsa farà vivere a grandi e piccini, un’esperienza unica, tra
cultura e tradizione. Sarà un evento da vedere, vivere e gustare.

 

 

 

Dal 29 Novembre al 6 Gennaio 2020

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa  grazie ai Mercatini di Natale Napoli si trasformerà nella città del Natale, regalando ai visitatori emozioni indimenticabili. Le luci del Mercatino faranno brillare l’intero Museo in un’atmosfera magica. Le tipiche casette di legno, saranno decorate e illuminate a festa, saranno ricolme di addobbi ed oggetti di ogni genere: decorazioni fatte a mano per impreziosire l’albero di Natale ed abbellire la casa, idee regalo creative, artigianato artistico di qualità e leccornie tipiche arricchiscono l’offerta.

VISITA GUIDATA

Chi entrerà ai Mercatini di Natale Napoli potrà liberamente accedere e visitare il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa costituito da 7 padiglioni per un’estensione complessiva di circa 36.000 metri quadrati, il quale ospita locomotive a vapore, locomotive elettriche trifase, locomotive a corrente continua, locomotori diesel, elettromotrici, automotrici e carrozze passeggeri.

AREA FOOD

Gli ospiti oltre a girovagare tra le casette di legno, potranno assaporare leccornie locali sfruttando un’area Food appositamente allestita con più di 10 realtà, gustando a pieno la magia del Natale.

INTRATTENIMENTO PER TUTTE LE ETÀ

Elemento imprescindibile dell’evento sarà l’alto livello di intrattenimento, Elfi, Maghi, Giocolieri e logicamente Babbo Natale intratterranno i più piccoli durante tutta la giornata, con parate e spettacoli dal vivo. I più grandi però non devono temere, perché sono in programma spettacoli e musica dal vivo per godere appieno l’aria del Natale.

DOVE SIAMO

I Mercatini di Natale Napoli 2018 saranno ospitato nel luogo dove è nata la storia delle ferrovie italiane. Il 3 ottobre 1839 nel Regno delle Due Sicilie veniva inaugurata la prima strada ferrata d’Italia. Era lunga 7.411 metri e congiungeva Napoli a Portici, sulla stessa direttrice della linea Napoli-Salerno, che oggi costeggia l’area del Museo. Il tragitto fu percorso in 11 minuti da due convogli progettati dall’ingegnere Armand Bayard de la Vingtrie, su prototipo dell’inglese George Stephenson. L’anno dopo veniva emanato il Decreto Reale per l’acquisto di una prima parte del terreno su cui sarebbe sorto il complesso di Pietrarsa, in una località in cui in epoca napoleonica era di stanza una batteria da costa, a difesa della rada di Napoli. L’obiettivo di Ferdinando II era ambizioso: affrancare il suo regno dalla supremazia tecnologica di Inghilterra e Francia. Nel 1842 veniva costruito il primo edificio del complesso. L’anno successivo un rescritto reale destinava l’officina, inizialmente vocata alla produzione di materiale meccanico e pirotecnico per le necessità della marina e della guerra, alla costruzione e alla riparazione di locomotive e vagoni ferroviari.

COME ARRIVARE

Con la macchina

I Mercatini di Natale Napoli 2018 sono situati al confine tra Portici e San Giovanni a Teduccio,  e si può raggiungere la location del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa tramite il Corso S.Giovanni a Teduccio.

Con il Treno

Ci saranno diverse tratte giornaliere che collegheranno i Mercatini di Natale Napoli con le maggiori stazioni della Zona (Napoli, Castellamare di Stabia, Salerno). Il servizio sarà garantito dalle Ferrovie dello Stato ed i visitatori potranno arrivare ai Mercatini grazie alla Linea 2 della Metropolitana Fs (orari treni).

Raggiungi i Mercatini di Natale al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con i treni metropolitani e regionali: per te uno sconto speciale sul biglietto di ingresso intero per chi esibisce il titolo di viaggio Trenitalia, di corsa semplice o giornaliero, con destinazione Pietrarsa-San Giorgio a Cremano

Con le Navette

Per l’intera durata dei Mercatini, il Comune di Portici metterà a disposizione una fermata del nuovo servizio di mobilità comunale, proprio in prossimità del Museo di Pietrarsa. La tratta costerà 1 euro e e navette saranno accessibili da diversi punti della città di Portici.